mappa
Sguardo generale sulla Romagna
La zona di produzione del Romagna Sangiovese DOC si estende a sud della via Emilia, nel territorio collinare e pre-appenninico della Romagna, dal confine est del comune di  Bologna fino alla provincia di Rimini. La denominazione conta una superficie viticola totale è di 7000 ettari e  100 cantine che producono con proprio marchio aziendale. La produzione complessiva è di circa 16 milioni di bottiglie. Il nuovo disciplinare di produzione, entrato in vigore dalla vendemmia 2011, riconosce 5 tipologie di vino affiancando ai classici Sangiovese, Sangiovese Superiore e Sangiovese Riserva due nuove tipologie con menzione geografica aggiuntiva (coltivati e vinificati all’interno delle specifiche sottozone): Sangiovese e Riserva.

tabella

LE MENZIONI GEOGRAFICHE AGGIUNTIVE: le sottozone
Il nuovo disciplinare divide il territorio del Romagna Sangiovese in 12 sottozone comprese nei comprensori di Faenza, Forli e Cesena. Attualmente il disciplinare non ha preso in considerazione le due aree di produzione più esterne (lato est ed ovest della denominazione), ricadenti nei territori di Rimini ed Imola nei quali pertanto si può produrre Romagna Sangiovese senza l’indicazione della sottozona. Per una mappatura più esaustiva saranno comunque brevemente descritti anche i territori di Imola e Rimini.