bertinoro

I TERRITORI
E’ un luogo storicamente famoso per la coltivazione della vite.
Bertinoro è una dolce collina che emerge dalla pianura come un monolito di roccia calcarea localmente spungone (grande spugna) e costituitasi da conchiglie fossili.
Il cuore della denominazione circonda la città di Bertinoro e la sovrasta (Monte Maggio): i terreni sono argille brune intrise di calcare e fossili. L’altitudine è di 150-250m slm.
Dirigendosi a nord-est in direzione Capocolle il monte di Bertinoro degrada verso la pianura perdendo progressivamente il calcare.
A sud di Bertinoro si trova la calda e chiusa vallata di Fratta Terme dove la sottozona incrocia la linea dei calanchi su argille più compatte e crude.
In direzione Cesena la sottozona comprende il comprensorio di Polenta e Paderno dove le argille restano calcaree ma alleggerite da vene sabbiose e da un clima più ventilato e fresco.

I VINI
I vini solo voluminosi e generosi nei frutti rossi spesso maturi e mediterranei come il vento caldo dominante del Mare Adriatico.
I tannini opulenti ma dolci e longevi parlano nitidamente di un suolo calcareo.